Terzo venerdì dedicato ai vizi capitali, secondo me il vizio di questa settimana è comune e tutti noi, purtroppo, lo abbiamo messo in pratica almeno una volta.

Si tratta dell’IRA, infatti credo che sia impossibile non arrabbiarsi mai oppure non essersi mai arrabbiati in vita propria.

Nello scrivere questo articolo ho sperimentato direttamente quanto l’ira possa essere una “brutta bestia”, infatti ho cercato il significato di ira nel De Mauro, trovando quanto segue:
IRA: stato di violenta irritazione che tende a manifestarsi con parole di sdegno e gesti di collera aggressiva

ok quindi l’ira viene definita come manifestazione di gesti di collera, allora sono andato a cercare il significato di collera ed  ho trovato quanto segue:
COLLERA: sentimento di ira e di sdegno, spesso improvviso e che si manifesta in genere con parole o atti violenti

COME !?!, COSA?!? gli chiedo cos’è l’IRA e mi ha risponde che è la manifestazione di gesti di COLLERA, allora gli chiedo cosa sia la COLLERA e mi dice che si tratta di un sentimento di IRA !?!?!? ma allora mi PRENDE IN GIRO !!!!, stavo rischiando di diventare così:

poi mi sono calmato ed ho riflettuto sul fatto che è molto difficile definire cosa siano l’ira o la collera, e forse è anche inutile perchè si tratta di sentimenti che tutti sonoscono benissimo.

Il brano che vi propongo oggi è interpretato da kelis e si intitola “Caught Out There”:

segue il testo:
(yo, yo, yo, yo, yo,)
(Yo this song yo, this song is for all the women out there,
that have been lied to by their men,
and I know ya’ll been lied to over and over again,
This is for ya’ll,
yo maybe you didn’t break the way you should ‘a broke yo,
but I break!)
(Ye know what I’m sayin’ so, this is how it goes yo,
Psch….! Damn!, yo,)

last year Valentines Day,
You would swarm and say,
Babe I love you, love you, (yeah well he’s lyin’) babe I ,swear,
Held you when you were sick,
Even, sucked your dick,
The whole time I think to myself this isn’t fair,

What is this I see, (No)
You don’t come home to me, ( oh no)
When you don’t come home to me, (man)
I can’t deal, can’t bear,
You keep tellin’ me lies, But to your surprise,
Look I found her red coat and your (Bitch) caught out there,

I hate, you so much right now,
I hate, you so much right now,
AAAaahhhhhhhhrrrrrr……
I hate you so much right now,
I hate, you so much right now,
I hate you so much right now,
AAAaahhhhhhhhrrrrrr……
I hate you so much right now.

So sick of your games,
I’ll set your truck to flames,
And watch it blow up, blow up, (ha ha)
Tell me: How you go’n see her now,
So far from sincere, ( I love you)
Fabrications in my ear,
Drive me so far up the wall, I come standing down,

What is this I see, ( Idon’t believe this)
You don’t come home to me,
when you don’t come home to me,
can’t deal, can’t bear, (I won’t)
you keep tellin’ me lies but to your surprise,
I found her red coat and you and your bitch,
Caught Out There, (yeah you been caught)

Chorus…………

(She’s so) Ranchy, so vugar,
Not me, why the hell her,
Look she dresses a mess,
What do you see,
It’s not all about cash, (hell no)
Nor how much you flash,
How I dress is a reflection of me,

Chorus……..

Il tema del brano riguarda una ragazza che scopre di essere stata tradita dal proprio uomo, e quindi gli urla di odiarlo con tutto il cuore.

Devo dire che la canzone mi piace, trovo molto interessante l’alternarsi della melodia molto “soft” delle strofe con l’urlo “disumano” dei ritornelli.

Comunque se fossi nei panni del compagno “fedifrago” della protagonista del brano, preferirei avere a che fare con l’incredibile hulk piuttosto che con la mia “dolce metà” 😉 .

Detto questo vi saluto e vi do appuntamento alla settima prossima.

Ciao a tutti.

Roberto.

Annunci