L’estate si sta inesorabilmente avviando verso la conclusione, però il caldo non ci da pace e nemmeno io ho deciso di smetterla con i miei articoli sui cartoni dedicati alla magia 😉

Questa settimana vi parlo di “Bia, la sfida della magia” (Majokko Megu-chan nella versione originale).

Devo dire che si tratta di un cartone che mi ha lasciato pochi ricordi, in ogni modo grazie all’aiuto di wikipedia posso riassumere la trama: Il cartone parla di una giovane strega che si chiama Bia (Meg per i giapponesi) che da piccola viene adottata da un’altra strega (che decide di smettere l’attività dopo aver sposato un uomo normale).  La nostra amica crescendo diventa una strega molto brava e si contende il titolo di “Regina delle Streghe” con la rivale Non (Noa per i giapponesi).

Leggendo la pagina su wikipedia ho scoperto la “connotazione sexy” di questo cartone, della quale devo dire non mi ero mai accorto (accidenti cosa mi ero perso! ;-P ) e che quindi non mi ha lasciato nessun ricordo.

Ciò che mi ha lasciato molti ricordi invece è la sigla, cantata dai Piccoli stregoni:

Non so cosa ne pensate voi, ma secondo me è bellissima, sembra una filastrocca per imparare l’alfabeto.

Adesso però vi lascio, mi è venuta voglia di andare in libreria a comprare un abeccedario. Ci vediamo la settimana prossima.

Ciao a tutti!

Roberto

Annunci