Finalmente è arrivato, in realtà non era andato da nessuna parte, è sempre stato li , ci eravamo spostati noi, ma adesso siamo tornati vicini (anzi siamo più lontani di prima, ma sentiamo di più il suo effetto) e poi adesso è meno “nascosto” rispetto alle scorse settimane.

Fermi li, non chiamate la neuro, adesso vi spiego su cosa sto delirando:

il SOLE, la nostra fonte di vita il quale rimane fermo mentre il nostro pianeta, che   gli gira intorno ed attualmente sta arrivando in uno dei punti più distanti del suo percorso (il solstizio d’estate) ma nel quale, grazie all’inclinazione dell’asse terrestre, ne sentiamo maggiormente gli effetti (che consistono nella magia dell’estate).

Beh nelle ultime settimane  sembrava che il sole fosse scomparso, e che al suo posto ci fossero stati destinati: pioggia e maltempo.

Ma ormai non è più così, stiamo correndo verso l’estate e adesso le giornate sono splendide.

Come possiamo fare per dare il “bentornato” alla nostra “stella preferita”?

Che ne dire se ci facciamo dare una mano dai 4 di Liverpool con la loro:  Here comes the sun

Here comes the sun, here comes the sun
(And I say) it’s all-right
Little darling,
it’s been a long, cold, lonely winter
Little darling,
it feels like years since it’s been here
Here comes the sun, here comes the sun
(And I say) it’s all-right
Little darling,
the smiles returning to their faces
Little darling,
it seems like years since it’s been here
Here comes the sun, here comes the sun
(And I say) it’s all-right
Sun, sun, sun, here it comes
Sun, sun, sun, here it comes
Sun, sun, sun, here it comes
Sun, sun, sun, here it comes
Sun, sun, sun, here it comes
Little darling,
I feel that ice is slowly melting
Little darling,
it seems like years since it’s been clear
Here comes the sun, here comes the sun
(And I say) it’s all-right
Here comes the sun, here comes the sun
It’s all-right
It’s all-right
It’s all-right

Ok ok, i Beatles sono sempre i Beatles, però sicuramente qualcuno di voi vorrà replicare dicendo che sono inglesi e quindi di sole non sanno un bel niente!

Effettivamente avete ragione. Quindi è meglio se sentiamo uno che di sole se ne intende , che ne dite di “The legend” al secolo Robert Nesta (Bob per gli amici) Marley? che di sole ne ha visto davvero molto nella sua Giamaica, e ci fa sentire: Sun is shining?

Sun is shining, the weather is sweet
Make you want to move, your dancing feet
To the rescue, here I am
Want you to know ya, where I stand
When the morning gather the rainbow
Want you to know, I am a rainbow too
To the rescue, Monday morning, here I am
Want you to know, Tuesday evening
Just if you can, where I stand
Wednesday morning, tell myself
A new day is rising
Thursday evening, get on the rise a
New day is dawning
Friday morning, here I am
Saturday evening, want you to know just
Want you to know, just where I stand
When the morning gathers the rainbow
Want you to know, I am a rainbow too
So to the rescue, here I am
Want you to know, just if you can
Where I stand
We lift our heads and give Jah praISes
We lift our heads and give Jah praISes
SUN IS SHINING, the weather IS sweet now
Make you want to move, your dancing feet
To the rescue, here I am
Want you to know, just if you can
Where I, know, know, know, know, where I stand
Monday morning, scoo-be-doop-scoop-scoop
Tuesday evening, scoo-be-doop-scoop-scoop
Wednesday morning, scoo-be-doop-scoop-scoop
Thursday evening, scoo-be-doop-scoop-scoop
Friday morning, scoo-be-doop-scoop-scoop
Saturday evening, scoo-be-doop-scoop-scoop
So to the rescue, to the rescue, to the rescue
Awake from your sleep and slumber
Today could be your lucky number
SUN IS SHINING and the weather IS sweet

E’ anche vero che probabilmente uno dei motivi per i quali Mr Marley ama molto il sole, riguara il fatto che permette a certe “piantine” di crescere rigogliose.

Quindi possiamo anche ritornare nei confiini nazionali e sentire il parere dei Litfiba, con Tammuria:

Tammuria più forte stanotte non voglio pensare a niente
Tammuria sui tetti sui muri
e le strade le strade le strade
Tammuria muria Tammuria mu…
Che amara bellezza c’è nell’incertezza del domani
e la tentazione puttana ci fa tutti uguali…oh no
Il sole nasce su di noi
e caldo come noi e scalda se lo vuoi
Il sole nasce su di noi rispettalo se vuoi
Tammuria muria la luce che da….
Se un dittatore dal nuovo balcone
spaccia in TV la gioia
tu scuoti la noia e gli sguardi
di chi non lo capisce
Se oggi e come ieri ammazzi ogni futuro
Tammuria muria mu…
Il sole nasce su di noi
amico se lo vuoi è uguale per tutti
Un sole nasce tra di noi
e scalda se lo vuoi brucia se lo vuoi
Il sole… Il sole uguale a tutti noi
e tu Tammuria…
Orari vecchie coincidenze
sbagliate saltate perdute
risposte sui muri a nessuna domanda
speranze nell’aria senza risposte
Il sole nasce
su di noi
amico se lo vuoi è uguale per tutti
Un sole nasce tra di noi
e scalda se lo vuoi rispettalo se puoi
Il sole … Il sole nasce tra di noi

Volendo mantenere la connotazione “solare” che sta assumendo l’articolo di questa settimana, posso dirvi che l’arrivo della bella stagione può anche incoraggiare certi rituali notturni, che prevedono il riunirsi di un certo numero di esemplari umani attorno ad un falò sulla spiaggia, la presenza di una chitarra e di uno degli esemplari di cui sopra che, strimpellandola, “maltratta” le parole e la musica di Lucio Battisti e della sua: Canzone del Sole (se volete strimpellarla anche voi non è difficile, gli accordi sono; LA MI RE MI)

Le bionde trecce, gli occhi azzurri e poi
le tue calzette rosse
e l’innocenza sulle gote tue
due arance ancor piu’ rosse
e la cantina buia dove noi
respiravamo piano
e le tue corse, l’eco dei tuoi no,(oh no)
mi stai facendo paura
Dove sei stata cosa hai fatto mai?
Una donna, donna, dimmi
cosa vuol dir sono una donna ormai.
Ma quante braccia ti hanno stretto,
tu lo sai per diventar quel che sei
che importa tanto tu non me lo dirai,
purtroppo.
Ma ti ricordi l’acqua verde e noi
le rocce, bianco il fondo.
Di che colore sono gli occhi tuoi
se me lo chiedi non rispondo.
O mare nero, o mare nero, o mare ne..
tu eri chiaro e trasparente come me.
O mare nero, o mare nero, o mare ne..
tu eri chiaro e trasparente come me.
Le biciclette abbandonate sopra il prato e poi,
noi due distesi all’ombra.
Un fiore in bocca puo’ servire sai,
piu’ allegro tutto sembra
e d’improvviso quel silenzio fra noi
e quel tuo sguardo strano
ti cade il fiore dalla bocca e poi, (oh no)
ferma, ti prego la mano.
Dove sei stata cosa hai fatto mai?
Una donna, donna,donna dimmi
cosa vuol dir sono una donna ormai.
Io non conosco quel sorriso sicuro che hai
non so chi sei, non so piu’ chi sei,
mi fai paura oramai, purtroppo.
Ma ti ricordi le onde grandi e noi
Gli spruzzi e le tue risa…
Cos’e’ rimasto in fondo agli occhi tuoi?
La fiamma e’ spenta o e’ accesa
O mare nero, o mare nero, o mare ne..
tu eri chiaro e trasparente come me.
O mare nero, o mare nero, o mare ne..
tu eri chiaro e trasparente come me.
Il sole quando sorge, sorge piano e poi
la luce si diffonde tutto intorno a noi
le ombre ed i fantasmi della notte
sono alberi e cespugli ancora in fiore
sono gli occhi di una donna ancora pieni d’amore

Ormai siamo arrivati alla fine dell’articolo, io credo di avervi detto tutto, ma soprattutto spero di essere riuscito a condividere, con tutti voi, la sensazione di  gioia  che mi coinvolge in queste giornate nelle quali il sole ci ha iniziato a “degnarci della sua presenza”

Adesso però vi devo salutare perchè devo andare al centro estetico a farmi le lampade!!!!

Ciao a tutti

Roberto