E anche quest’anno è passata!

Piccolo resoconto musicale della locale sagra.

Diciamo subito una cosa, Roberto, il ballerino più famoso del veneto orientale, nonché coautore di questo blog non ha partecipato alle serate danzanti, con grande disappunto di alcune ottuagenarie.

Di serate danzanti ce ne sono state 5. Sicuramente la più divertente è stata la prima in cui si è esibito Sergio Cremonese che, tra un classico del liscio e l’altro si è esibito in due suoi cavalli di battaglia.

La prima un classico dei doppi sensi, che si chiama “Doppi sensi”

mentre la seconda eseguita solamente dopo le 23, presa dal primo di Checco Zalone, era la esplicita “Viva le tette grosse”

non chiedetemi se il parroco era presente durante l’interpretazione!

Nelle altre serate si sono esibiti un bravo Omar Lambertini

“Perdonami”

La chiusura dei festeggiamenti si è svolta sulle note di Marco e I Niagara, che si sono esibiti anche nel tema de “L’ultimo dei moicani”

coraggiosamente ballato da più si una persona!

Molto negativo il bilancio musicale delle due raminghe, giostrine. A ripetizione mettevano

Stromae – “Alors on danse”

e Yolanda Be Cool vs D Cup – “We No Speak Americano”

o uno dei suoi pressoché indistinguibili remix.

Ogni tanto facevano la loro comparsa canora J -Ax e Neffa con:

“Fare a meno di te”

Tutto sommato i fuochi finali hanno fatto dimenticare tutto

e la torta offerta subito dopo era piuttosto buona!

Al prossimo anno!

E noi…

Al prossimo venerdì!

Annunci