Nel condurre le ricerche per l’articolo della settimana scorsa ho fatto una “scoperta” curiosa …

Infatti mentre scrivevo l’articolo su Raphael Gualazzi, mi è capitato di pensare ad una delle assenti dalla competizione di quest’anno, al netto di una partecipazione insieme a Max Pezzali durante la puntata dedicata ai 150 anni dell’unità d’Italia:

Sto parlando della vincitrice del trofeo dedicato ai giovani dell’edizione 2009: Arisa (al secolo Rosalba Pippa), che all’epoca propose quello che presto diventò un “tormentone”: Sincerità

E lo scorso anno un brano molto bello (soprattutto perchè accompagnato dalle ottime Sorelle Marinetti) che, secondo me, non ha raccolto tutto quello che meritava : Malamorenò

Come sicuramente saprete, già dalle sue prime apparizioni nel 2009, la nostra Rosalba ha sempre fatto parlare di sè a causa del suo comportamento “strano”, fuori dagli schemi, un po’ “stralunato” . Molti si sono chiesti se tali atteggiamenti fossero naturali oppure costruiti ad arte per renderla un personaggio curioso ed interessante. Qualcuno addirittura ipotizzò che fosse handicappata.

Tutti questi discorsi non mi hanno mai interessato, ho gradito molto i due singoli che sono stati proposti nelle edizioni sanremesi e l’ho sempre considerata una cantante gradevole da sentire e abbastanza intonata, non eccezionale ma brava.

Ma ritorniamo “ai giorni nostri”, cercando del materiale “fresco” su Arisa, ho scoperto che è stata parte dello staff della trasmissione Victor Victoria, in onda su LA7 e condotta dalla famosa Victoria Cabello (già VJ di MTV, DJ su Radio DeeJay, Iena su Italia1, e conduttrice del Festival di Sanremo 2006).

Ho sempre avuto un atteggiamento ambiguo nei confronti della trasmissione della Cabello, effettivamente la trovo molto spesso divertente ed intelligente, ma a volte un po’ stupidina e volgare.

Comunque la partecipazione di Arisa con la sua aura di timidona “sfigata”, ad una trasmissione dove la padrona di casa è a dir poco estroversa, mi ha molto incuriosito, quindi ho deciso di “indagare”

La partecipazione della cantante si è sostanziata nell’aver cantato la gustosa ed ironica sigla della quarta puntata:

Ma il suo ruolo fondamentale è stato quello di dedicare, ad ogni ospite della trasmissione, una canzone di altri artisti riarrangiata e suonata al pianoforte dal bravissimo maestro Giuseppe Barbera.

Le particolarità di queste performance erano molte:

  • Il pianista suonava, appeso al soffitto insieme al pianoforte e sorretto da una robusta (per fortuna) imbragatura.
  • Spesso gli arrangiamenti dei brani prevedevano di mescolare insieme canzoni diverse.
  • Arisa cantava accompagnata esclusivamente dal piano, quindi quasi a cappella
  • Nel testo del brano veniva inserito, indipendentemente dal senso del testo, il nome dell’ospite al quale il brano stesso era dedicato.

Se avete voglia e tempo, su youtube potete cercare: “arisa victor victoria” e troverete decine di video relativi alle esibizioni che ho descritto, io ne ho scelte alcune fra le più carine:

Teardrops dei Massive Attack, dedicata al comico Paolo Cevoli (l’assessore “sgrammaticato” del Comune di RoncoFritto Palmiro Cangini di Zelig)

Questa è l’originale:

Toxic di Britney Spears, dedicata a Katia Ricciarelli (in questo caso l’arrangiamento “mescola” il brano principale con la Carmen di Georges Bizet):

E questa è la versione originale della cantante americana:

Effettivamente l’inglese di Rosalba non è proprio dei migliori, diciamoci la verità è un po’ un inglese da: “de buc is on de teibol” 🙂

Sentiamo allora qualcosa nella lingua del bel canto, il nostro italiano:

Kobra di Rettore (“mixato” con la Danza della Fata Confetto di Pyotr Ilyich Tchaikovsky), dedicato al sindaco di Firenze: Matteo Renzi

La versione originale della cantante veneta:

Se Telefonando di Mina, dedicato a Luca Telese (giornalista di LA7):

Davvero difficile uguagliare la grandezza dell’originale:

Alla fine di questa “minirassegna” sulla partecipazione di Arisa a Victor Victoria, sento di poter dire che si è trattato di un’idea originale e simpatica, da un punto di vista “tecnico” penso si debba solo lodare la bravura e l’originalità del “pianista volante”, ed eventualmente inviatare Rosalba ad imparare meglio l’inglese (anche se non so quanti di noi lo parlino e cantino meglio ;-)).

Prima di lasciarvi, vi propongo una “chicca”, infatti la prima volta che ho visto uno di questi video ho subito mandato un’e-mail ad Antonio, per sapere cosa ne pensasse, e ne è nato un breve “epistolario telematico” che vi propongo:

Un figone così chi se lo perde! :D :D :D :D

> >----Messaggio originale----
> >Da: ROBERTO
> >Data: 28/03/2011 12.20
> >A: ANTONIO
> >Ogg: Re: R: Re: R: ?!?!?!?
> >
> >è da tenere d'occhio ;-)
> >
> >Il 28/03/2011 12.19, ANTONIO ha scritto:
>> >> Sì, hai ragione.
>> >>
>> >> E poi tenta di lasciarsi alle spalle quel look da sfigata/anime che aveva
>> >> all'inizio.
>> >>
>> >> Chissà che il futuro non riservi qualche sorpresa...
>> >>
>>> >>> ----Messaggio originale----
>>> >>> Da: ROBERTO
>>> >>> Data: 28/03/2011 12.13
>>> >>> A: ANTONIO
>>> >>> Ogg: Re: R: ?!?!?!?
>>> >>>
>>> >>> A me piace un fottio!
>>> >>> mi sembra che la tizia sia molti più in gamba di quello che possa sembrare
>>> >>>
>>> >>> Il 28/03/2011 12.11, ANTONIO ha scritto:
>>>> >>>> Carina la dedica, poi che dire?
>>>> >>>>
>>>> >>>> La voce non è male e neppure l'interpretazione; forse paga un po' troppo
il
>>>> >>>> fatto di essere "Arisa quella di Sincerità".
>>>> >>>>
>>>> >>>> Ciao!
>>>> >>>>
>>>> >>>>
>>>>> >>>>> ----Messaggio originale----
>>>>> >>>>> Da: ROBERTO
>>>>> >>>>> Data: 25/03/2011 17.17
>>>>> >>>>> A:<ANTONIO>
>>>>> >>>>> Ogg: ?!?!?!?
>>>>> >>>>>
>>>>> >>>>> Che ne dici?
>>>>> >>>>> http://www.youtube.com/watch?v=wgHMj8qmNQ0&feature=BF&list=QL&index=17
>>>>> >>>>>
>>>> >>>>
>>> >>>
>> >>
>> >>
> >
> >

Bene, per questa settimana è tutto, adesso vi lascio perchè mi devo inventare un modo per diventare famoso, farmi invitare a Victor Victoria e dedicare un brano da Arisa.

Noi ci rivediamo Venerdì prossimo.

Ciao a tutti.

Roberto.