Lunedì 30 maggio 2011. Risultati delle elezioni amministrative. Vince la Sinistra. Su FaceBook c’è stata una interessante carrellata musicale!

Non voglio commentare il risultato “elettorale”, non mi interessa discuterlo qui; mi ha stupito invece molto la scelta dei brani dei miei conoscenti.

Molti hanno scelto Bob Dylan come colonna musicale della giornata, “The times they are a-changin”, che io ostinatamente continuo a riproporvi nella versione “intro” del film Watchmen

Qualcuno, ha azzardato i Modena City Ramblers con il pezzo “Fischia il vento”, pezzo di resistenza cantato anche da Milva,

e qualcuno, ha rispolverato Patti Smith con “People have the power”

che porta forse è il pezzo più politico e “anarchico” che si possa pensare visto che assegna il potere direttamente alla persona; senza intermediari di sorta.

Qualcuno ha idealmente “risposto” con Tracy Chapman e la susa “Talking about a revolution”

E io?

Beh, preso da pensieri solamente personali, mi son perso dietro a un video che non ha nulla di musicale ma di pura satira d’un tempo che fu Felice Andreasi “I ministri”

Chissà se vale ancora il gattopardesco motto: “bisogna che tutto cambi perché tutto rimanga uguale”, detto dallo zione a riguardo degli eventi che porteranno all’unità d’Italia.

Al prossimo venerdì.

Annunci