Sanremo 2012: piccola riflessione su un “illustre sconosciuto” che poi così sconosciuto non è.

Da quest’anno il “ramo” giovane di Sanremo è nato da Internet; cioè le nuove proposte sono state scelte in modo “social” tramite Facebook con le votazioni che noi abbiamo espresso.

L’idea in sé non è malvagia ma presenta un errore di base, una falla: chi ha più amici o è già molto seguito nei social network ha molte più probabilità di accedere a Sanremo di uno che ci prova per la prima volta.

Un esempio?

Già, se non l’avete riconosciuto, lui è Alessandro Casillo, lo stesso che mercoledì 15 febbraio 2012 veniva presentato da Gianni Morandi come il primo giovane in gara

Giovane è giovane, ha 15 anni, ma al suo attivo ha la partecipazione a 2-3 edizioni della trasmissione “Io canto” trasmessa da Canale 5 e condotta da Gerry Scotti, e ha già pubblicato un suo EP.

Insomma, uno così sarebbe da far gareggiare tra un annetto con i “big” e non con le nuove proposte! È un semiprofessionista, e per me spinto dal televoto sarà il vincitore del “ramo” giovani.

A sto punto, mi sa che avevano ragione i Vitrea che quando chiesi se partecipavano a Sanremo Social mi risposero con uno scherzoso “partecipiamo a Sanremo Antisocial”.

Al prossimo venerdì.