Si tratta di un momento che arriva: il cambio del cellulare è sempre un trauma.

Nonostante il lavoro che faccio, consulente informatico, il mio rapporto col cellulare è sempre stato piuttosto neutro: è quel coso che mi permette di telefonare, mandare messaggi… e purtroppo permette agli altri di rompermi… cioè di rintracciarmi in ogni momento della giornata.

Che telefonino ho adesso? Un vecchio e glorioso Palm modello Treo 650 che mi ha servito senza perdere un colpo per gli ultimi…ehm…7-8 anni!!!

Insomma giro con un vecchiume che al tempo era tra i primi a presentare una tastiera completa, uno schermo touch e una fotocamera. Non male no?

Naturalmente supportava anche gli MP3: e infatti per prova ne ho avevo scambiata qualcuna via bluetooth. Più precisamente

le Bangles, con una allegra e modaiola “Manic Monday”

i Depeche Mode, con la criticatissima “Personal Jesus”

Orchestral Manoeuvres in the Dark con “Enola Gay”, un inno contro le armi atomiche

e Falco con la sua “Der kommisar”

Perché cambiare il vecchio “ferro”? Ormai è scheggiato, il tochscreen non funziona più, e ha preso la brutta abitudine di spegnersi mentre sto facendo o ricevendo una chiamata.

Beh, quest’ultimo punto potrebbe anche essere una cosa positiva, ma se, mettiamo caso si tratta di una situazione come la seguente?

(Nota personale: Sì sono Village People con la loro “Sex over the phone”)

Insomma, mi seccherebbe che il mio cellulare svanisse con una nuvola di fumo come quelle del video!

Al prossimo venerdì!

Advertisements