Diciamolo! Certe volte il mondo della musica ti sbalordisce!

Nel 1972 a Belgrado nasceva Federico Stragà cantante e cantautore italiano.

Stragà, dopo la naturale gavetta che lo vede esibirsi con un gruppo nei locali della sua città, arriva nel 1997 a Sanremo Giovani con la canzone “La notte di San Lorenzo”

L’anno dopo si ripete al Festival di Sanremo con il pezzo “Siamo noi”

In questi due brani, già si apprezzare la bella voce di Stragà.

Due anni dopo esce l’album “Click here” che contiene le canzoni-tormentone che lo renderanno famoso.

“L’astronauta”

“Cigno Macigno”

“Eleonora non s’innamora”

(Nota personale: la voce c’è sempre, i testi sono diventati puro nonsense e anche certe immagini nei video non si capisce da dove saltano fuori.)

Passano due anni e nel 2002 esce il nuovo disco “Giorni” che contiene il brano che vincerà “Un disco per l’estate”: “Il coccodrillo vegetariano”

che continua sulla scia dei successi precedenti.

Anno 2003, la bella voce di Stragà è a Sanremo per dare aiuto ad Anna Tatangelo nel pezzo “Volere Volare”

Nel 2008 pubblica “Stragà canta Sinatra”, opera che testimonia l’amore di Stragà per lo swing e per The Voice: un amore iniziato nel 2002 e che ancora continua.

Ultima chicca: andate nel suo sito ufficiale potete sentire una versione di “L’astronauta” in cui duetta nientemeno che Franco Battiato: http://www.straga.it

Al prossimo venerdì.

Annunci