Lucio BattistiI giardini di marzo

Sapete perchè vi ho fatto ascoltare lo splendido brano di Lucio Battisti?

Forse perchè sento ancora l’eco delle grida gelataio che ha reso le vacanze al mare più gustose?
NO.

Allora perchè non arrivare al 21 del mese ormai è diventata una triste realtà della nostra “meravigliosa” Eurolandia?
NI.

Ho deciso di aprire con i giardini di marzo, per aiutare il grande Lucio a rispondere a due delle domande che possiamo trovare nel ritornello:

[…] che anno è? che giorno è? […]

Rispondere alla seconda domanda mi sembra molto semplice, state leggendo l’ascolto quindi oggi è VENERDI’.

La risposta alla prima domanda invece è molto meno semplice di quello che potete pensare, infatti molti di voi risponderebbero che siamo nell’anno 2012 (MMXII se amate i numeri romani come li amo io :-)).
Fino a domenica scorsa anch’io avrei risposto in quel modo, ma poi ho visto questo (potete iniziare a guardare dall’istante 11:20):

Il nostro “magnifico” Premier, parlando a braccio e senza leggere un discorso scritto, ha fornito alcuni interessanti spunti di riflessione:

Ha spiegato come ci sia bisogno di politici che sappiano “guardare all’infinito”, e che le giuste(?!?) scelte che hanno portato alla nascita dell’attuale Unione Europea (la dichiarazione di Schuman) non sarebbero mai state confermate da un referendum!
avete capito bene? secondo il nostro “salvatore della patria e del continente” è giusto che i politici decidano SENZA CONSULTARE IL POPOLO, evidentemente la “plebaglia” deve rimanere ignara [L’IGNORANZA E’ FORZA], mentre i grandi statisti (quelli che pensano alle prossime generazioni) prendono le decisioni “giuste” (quelle che guardano all’infinito), sulle loro spalle [LA LIBERTA’ E’ SCHIAVITU’].
Ha inoltre “consigliato” ai giornalisti della RAI di non definire furbi gli evasori fiscali, perchè si sa che le parole sono importanti (non vi viene in mente nessun’altro che consideri le parole ed il loro uso così importanti).
Molto spesso l’intervento è stato sottolineato dagli scroscianti applausi dei giovani ex democristiani di Comunione e Liberazione

Poi ho visto anche questo:

Il presidente degli USA Barack Obama, già premio Nobel per la Pace nel 2009, per: aver continuato le guerre in Afghanistan ed Iraq iniziata da George W. Bush junior ed aver mantenuto l’embargo su Cuba. E’ intervenuto sulla guerra civile in Siria, dove da più di un anno molti civili vengono massacrati, per dire che se le forze governative di Bashar al-Assad dovessero fare uso di armi Chimiche (molto probabilmente le stesse mai utilizzate da Saddam Ussein in Iraq, a causa delle quali il predecessore dell’attuale premio Nobel diede il via alla seconda guerra del Golfo) ed andare a colpire Israele, allora potrebbe intervenire [LA GUERRA E’ PACE]

Dunque dunque:

  • L’IGNORANZA E’ FORZA
  • LA LIBERTA’ E’ SCHIAVITU’
  • LA GUERRA E’ PACE
  • Un intervento “politico” sull’uso delle parole.
  • Una folla acritica ed adorante

Perchè sento l’odore di “qualcosa di famigliare”?
Perchè sento odore di George Orwell?

Forse perchè lo scrittore inglese nel suo romanzo capolavoro, scritto nel 1948 ed intitolato 1984 ambientato in un ipotetico e terribile futuro anno 1984, dove i cittadini di: Nord e Sud America, Africa meridionale, Australia, Regno Unito (divenuti un unico Stato denominato Oceania) vivono sotto il dominio autoriario e liberticida di un partito unico, il Socing, i cui fondamenti ideologici sono proprio:

  • L’IGNORANZA E’ FORZA
  • LA LIBERTA’ E’ SCHIAVITU’
  • LA GUERRA E’ PACE

Inoltre tale partito, dominato da un “fantomatico” grande fratello avente il controllo su tutta la popolazione, persegue lo scopo di controllare la mente delle persone anche attraverso il linguaggio, promuovendo la nascita di una nuova lingua: la neolingua, un liguaggio semplificato avente lo scopo di rendere la popolazione ignorante ed incapace anche solo di esprimere il proprio dissenso.

L’ulteriore caposaldo ideologico del socing è il bipensiero, ovvero la capacità di accettare qualunue realtà per quanto contraddittoria esclusivamente perchè proposta dal partito.

A questo punto cosa rispondiamo a Lucio Battisti? che siamo nel 2012 oppure nel 1984?
EurythmicsFor the love of Big Brother(1984)

Adesso vi lascio perchè devo scappare ….
… ho i sicari del socing alle calcagna

A venerdì prossimo

Ciao a tutti

Roberto.