Ieri sera ho avuto un dejà vu

Anzi, per essere proprio preciso, dovrei dire di aver avuto un dejà entendu, cioè non un “già visto” ma un “già ascoltato”, ma sapete benissimo che noi ci chiamiamo “L’ascolto del Venerdì” e poi vi facciamo vedere dei video, perchè siamo molto sinestetici.

Ma andiamo oltre e ritorniamo al mio dejà vu, entendu o quello che volete.

Stavo facendo le prove con il coro della Parrocchia

Ovviamente non siamo ai livelli artistici del coro della banda dei pompieri con l’ottima partecipazione di Bud Spencer e Terence Hill, ma facciamo quello che possiamo. Per esempio ieri abbiamo iniziato ad imaparare un canto nuovo:
Rinnovamento nello Spirito SantoApri i miei occhi Signore (dall’album Grazie)

Apri i miei occhi Signore
Apri i miei del cuor
Voglio vederti, voglio vederti
Apri i miei occhi Signore
Apri i miei del cuor
Voglio vederti!

Vederti splendere Signor
Nella luce della Tua gloria
Ricolmi del tuo amor
cantiamo “Santo Santo Santo”
[Repeat]

Santo, Santo, Santo
Santo, Santo, Santo
Santo, Santo, Santo
Voglio vederti!

Le parti del testo che ho evidenziato in grassetto le potete ascoltare ai seguenti istanti:
da 0:07 a 0:15
da 0:25 a 0:33
da 1:03 a 1:11
da 1:21 a 1:29
da 2:39 a 2:44
e poi ripetuta molte volte nel finale.

Ora ascoltate questo brano, che forse conoscete meglio:
U2 I Still Haven’t Found What I’m Looking For

I have climbed the highest mountain
I have run through the fields
Only to be with you
Only to be with you

I have run, I have crawled
I have scaled these city walls
These city walls
Only to be with you

But I still haven’t found what I’m looking for
But I still haven’t found what I’m looking for

I have kissed honey lips
Felt the healing in her fingertips
It burned like fire
This burning desire
I have spoke with the tongue of angels
I have held the hand of a devil
It was warm in the night
I was cold as a stone

But I still haven’t found what I’m looking for
But I still haven’t found what I’m looking for

I believe in the kingdom come
Then all the colors will bleed into one
Bleed into one
Well, yes, I’m still running

You broke the bonds and you
Loosed the chains
Carried the cross
And all my shame
All my shame
You know I believe it

But I still haven’t found what I’m looking for
But I still haven’t found what I’m looking for
But I still haven’t found what I’m looking for
But I still haven’t found what I’m looking for

Anche in questo caso ho evidenziato alcune parti del testo, che potete ascoltare agli istanti:
da 0:34 a 0:44
da 0:58 a 1:03

Che ne dite? era giustificato il mio dejà vu/entendu?

Ma non finisce qui. Ascoltate di nuovo Il brano del Rinnovamento nello Spirito Santo, e concentratevi sui seguenti istanti:

da 0:33 a 0:48
da 1:30 a 1:45
da 1:47 a 2:02
da 2:02 a 2:20

E le seguenti parti del testo

Apri i miei occhi Signore
Apri i miei del cuor
Voglio vederti, voglio vederti
Apri i miei occhi Signore
Apri i miei del cuor
Voglio vederti, voglio vederti

Vederti splendere Signor
Nella luce della Tua gloria
Ricolmi del tuo amor
cantiamo “Santo Santo Santo”
[Repeat]

Santo, Santo, Santo
Santo, Santo, Santo
Santo, Santo, Santo
Voglio vederti!

E adesso ascoltate un brano, non molto conosciuto ma comunque intenso dei Guns N’ Roses: So fine

How could she look so fine
How could it be she might be mine
How could she be so cool
I’ve been taken for a fool
So many times

It’s a story of a man
Who works as hard as he can
Just to be a man who stands on his own
But the book always burns
As the story takes it turn
An leaves a broken man

How could she be so cool
How could she be so fine

I owe a favor to a friend
My friends, they always come through for me Yeah

It’s a story of a man
Who works as hard as he can
Just to be a man who stands on his own
But the book always burns
As the story takes it turn
An leaves a broken man

If you could only live my life
You could see the difference you make to me
To me I’d look right up at night
And all I’d see was darkness
Now I see the stars alright

I want to reach right up and grab one for you
When the lights went down in your house
Yeah that made me happy
The sweat I make for you
Yeah…
I think you know where that comes from

Well I’d look right up at night
And all I’d see was darkness
Now I see the stars alright

I want to reach right up and grab one for you
When the lights went down in your house
Yeah that made me happy
The sweat I make for you

I think you know where that comes from (2×)

How could she look so good (So good)
How could she be so fine
How could she be so cool
How could it be she might be mine

In questo caso gli istanti salienti sono:
da 2:04 a 2:14
da 2:18 a 2:28
da 2:58 a 3:08
da 3:12 a 3:22

Forse qui la somiglianza si nota meno, perchè il brano della rock band americana presenta un ritmo più veloce ed incalzante, ma secondo me la somiglianza c’è eccome.

A questo punto non voglio assolutamente parlare di plagio oppure di mancanza di originalità, volevo solo rendervi partecipe della mia sensazione di ieri sera. E poi mi sembra divertente l’idea di aver “cantato” nel mio coro parrocchiale insieme agli U2 ed ai Guns N’ Roses😉.

Vi lascio con un altro canto liturgico che vi farà avere un COLOSSALE dejà vu/entendu

In questo si tratta di: La carezza di Gesù una reiterpretazione del brano dei New TrollsQuella carezza della sera

Riscritto in chiave liturgica dall’autore Gianni Belleno che si è recentemente avvicinato alla fede.

Ora vi lascio, vado a prepararmi per andare a messa.

A venerdì prossimo.

Ciao a tutti

Roberto