Ogni tanto su Facebook qualcuno condivide brani che mi incuriosiscono.

La band Toromeccanica nasce nel Salento nell’anno 2005  con l’idea di presentare dei brani “inediti che abbiano uno stile unico e intellegibile all’interno del panorama musicale italiano”, cito dal loro sito.

Gruppo formato da Giampiero Della Torre (Voce), Matteo Tornesello (Chitarra), Iulo Merenda (Chitarra e Synth), Mauro Bosch (Levantici e Basso) e da Giorgio Maruccia (Batteria), conosce il primo successo con “Bungalow”, una canzone estiva che ha avuto anche un certo successo. Dalle mie parti gettonatissima alle sagre paesane

Mentre il loro disco, un EP, è del 2011 “Star System” che oltre al già citato Bungalow contiene:

“Amore spasmodico”

“L’amore ai tempi della crisi”, il pezzo che mi ha permesso di scoprirli

e “Sospiri”

completano l’EP i pezzi: “79” e “Desisti” e “Il tango degli approcci sbagliati”.

Di “Star System” esiste una versione definita “Repack” che contiene anche “Piuttosto nevica”

e “Non mi sbilancio”

pezzo che li ha portati tra i 40 finalisti al CartaSi Area Sanremo 2011.

Devo dire che questi Tori mi piacciono. Sono una bella novità capace di spaziare in più di uno stile musicale.

Trovo interessante l’uso che fanno delle parole e la ricercatezza di certi passaggi, sia dei testi che della musica mi piacciono sul serio.

Tori, avanti così! E noi…

Al prossimo venerdì.