Bee GeesSaturday night fever


Questa settimana è capitato pure a me, mi sono preso l’influenza.
Lunedì mattina sono andato a lavoro, ma mi sono reso conto che sarebbe stata una giornata difficile, perchè avevo una tosse peggiore di quella degli Scotch in Disco Band

Alla fine sono scappato a casa e mi sono fatto tutta la settimana in malattia.

La febbre non è stata eccessiva (38,5 gradi) ma in generale ero abbastanza giù di corda e l’unica cosa che sono riuscito a fare è stata rimanere a rimbecillirmi davanti alla TV, e visti i tempi elettorali che corrono, ho subito un’overdose dei vari: MONTIBERSANIBERLUSCONIGRILLO ecc.

Il risultato di tutta questa “informazione” politica è stato il ricordo di alcuni “profetici” brani di una ventina di anni fa, dei grandi Pitura Fresca (per chi non capisce bene il dialetto veneziano ho riportato in italiano le frasi più significative dei brani):

Doc

[…]Politici Politici e scassa c***i vari: cornuti, bastardi, b********i[…]

Na bruta banda

[…] Perche quelli che ci comandano sono proprio una brutta banda […]

The boss

[…] I nostri complimenti all’organizzazione, grazie onorevole firmato: Al Capone […]

Picinin (In questa ci sono dei ricordi nostalgici delle vecchie lire, che mi fanno stringere il cuore :-()

[…] Con 20 milioni, che sono un anno di lavoro, pago le vsacanze al ministro del tesoro […]

Ora vi lascio, devo andare a mettere al sicuro la mia scheda elettorale, altrimenti prima del 24 febbraio la prendo e la butto nella stufa a legna.

A venerdì prossimo.

Ciao a tutti

Roberto.