L’edizione del Festival di Sanremo che si è appena conclusa dovrà essere ricordata come l’edizione del numero 2.

Infatti ogni cantante doveva portare due canzoni di cui una, grazie al televoto…, sarebbe diventata la “seconda scelta” e accantonata durante la competizione canora.

Questo Sanremo è stato anche il secondo in cui hanno gareggiato gli Elio e le storie tese.

Nella loro prima esibizione, quando presentarono “La terra dei cachi”, arrivando secondi, Elio si presentò, tra i vari travestimenti, così:

quest’anno con la “Canzone mononota”, la seconda canzone che hanno e con la quale sono arrivati secondi in finale, nella terza serata di gara Elio si è presentato con due braccia finte: qui il video, mentre questo è il video ufficiale:

Alla fine di Sanremo, questa canzone s’è portata a casa altri 3 premi:

  1. Premio della Critica
  2. Premio al miglior arrangiamento
  3. Premio Sala Stampa Radio e TV

tre premi che se sommati al premio per il secondo posto, da come risultato il numero 4, cioè 2 per 2. Quattro è proprio il numero a cui Elio e le storie tese ambivano perché “dei quarti classificati non si ricorda mai nessuno”.

Come se non bastasse, il comunicato ufficiale con il quale sono stati dichiarati i vincitori era il numero 56, cioè un numero divisibile per due!

Invece la prima canzone, che poi essendo stata scartata è diventata la seconda, era “Dannati forever”, questo il video:

Canzone gli Elii hanno interpretato vestiti da chierichetti!

E tutto questo m’è venuto in mente dopo aver visto per la seconda volta in vita mia un’intera puntata di Mistero! DEVO smetterla!

Solo Bollani ci può salvare:

 

Al prossimo venerdì.