Nella sua recensione di un videogioco riuscito oggettivamente male dal punto di vista tecnico, il mitico youtuber Farenz bollava così quell’opera: merda che caga merda.

Mi sono trovato a riflettere su quel epiteto dopo aver letto e aver visto la tanto discussa esibizione all’ultimo concerto del Primo Maggio del gruppo “Management del dolore post-operatorio”

In sintesi estrema lo scandalo deriva da due azioni fatte dal cantante del gruppo, che presentatosi con una chierica tipo frate, ha presentato il pezzo “Porno bisogno” imitando (per alcuni scimmiottando) i gesti e le parole che vengono dette dai preti durante la messa mentre alla fine del pezzo s’è abbassato i pantaloni mostrando le pudenda.

Subito tre riflessioni:

1. trovo che l’ostentazione del preservativo come se fosse il corpo di Cristo non centri nulla con la canzone che viene cantata poi; e alla fin fine sembra l’ennesima provocazione fine a se stessa che darà molto fastidio a chi si professa cristiano.

Mi vien da pensare che ormai sia una moda quella di voler essere contro certe idee della Chiesa, come a dire mi schiero contro così da avere subito un po’ di notorietà (e visto che ne sto parlando pure io forse qualcosa è vero)

2. Se tralasciamo l’introduzione, la musica mi pare piuttosto banale. Attenzione, non sto dicendo brutta o che non sappiano suonare, ma mi lasciano nelle orecchie una sensazione di già sentito e il gruppo finisce per sembrare una delle tante band del panorama musicale italiano (locale).

3. Il gesto di abbassarsi i pantaloni è stato “miracolosamente” censurato dalla Rai TV. Evidentemente il fatto di essersi presentato sul palco vestito da frate, ha donato agli operatori di ripresa della Rai e al regista televisivo il dono della preveggenza, oppure più semplicemente la cosa era già preventivata o è stata fatta con dei tempi tali da permettere alla TV di censurare il gesto.

In questo caso non è provocazione, è solo un gesto da

Qualcuno su youtube li ha definiti “ironici, autoironici e demenziali”, altri hanno detto che sì, in questa performance fanno “cagare” ma in altre spaccano.

Voi cosa ne dite?

Io per ora mi preparo a comprare il nuovo album di Elio e le storie tese contenente “Complesso del Primo Maggio”

Al prossimo venerdì.

Annunci