Copiando da Wikipedia:

Nerd è un termine della lingua inglese con cui viene definito chi ha una certa predisposizione per la ricerca intellettuale, ed è al contempo tendenzialmente solitario e con una più o meno ridotta propensione alla socializzazione.

Detta così, ci si fa subito l’idea che il nerd sia uno sfigato, una persona poco simpatica, musona e che passi la sua intera vita sui libri.

Poi uno va a vedere un film, ormai datato, come “La rivincita dei Nerds” e scopre che questi “musoni” sono in grado di utilizzare le loro conoscenza sconfinate di film, fumetti, videogames e computer per “raggiungere” le ragazze più carine e simpatiche.

Di recente mi è capitato di vedere una pubblicità di un’auto francese

Da nerd quale sono, rimango incantato dall’introduzione che parla e sparla di Hard Drive, Memory Cards, il Cloud… e poi ti bastona con la frase “prima di salvare i ricordi, devi vivere la vita”; ma quello che mi rimane in mente è anche la musica, che ho già sentito, la collego a immagini veloci, a qualcosa che mi aveva colpito… la collego a Project Cars

cioè ad un videogioco di prossima uscita, che per i nerd appassionati di auto è l’equivalente di avere natale e pasqua nello stesso giorno!

Ma, chi è che suona quella canzone? Ebbene è un gruppo francese gli M83 e vedendo il video originale della canzone (“Midnght city”) rimango stupito dall’inizio:

infatti il nerd appassionato di anime e fumetti giapponesi riconosce in quelle sequenze iniziali, in quei bimbi dai super poteri una trasposizione del manga e anime Akira

ma la curiosità cresce quando scopro che il video fa parte di una trilogia in cui il parallelo con Akira continua (“Reunion”)

basta vedere il movimento della città e purtroppo, perché è una scena pesantuccia da sopportare, la bimba attaccata agli elettrodi. NOTA: se già questo vi impressiona Akira per voi sarà come essere presi a calci nello stomaco.

Mentre la terza parte ci porta nello spazio e ritorno a terra con citazioni di “2001: Odissea nello spazio” e del manga “Principessa Mononoke” (la bimba che vediamo convivere con dei lupi)

tra l’altro, la caduta del bimbo dal cielo, mi riporta in mente un evento storico, cioè il salto di Felix Baumgartner

che in questa versione è musicato sempre con un pezzo degli M83 che è Outro e che noi conosciamo per essere la colonna sonora del trailer di “Cloud Atlas

che è l’ultima creatura cinematografica dei Wachowski gli stessi che hanno creato quella pietra miliare, non solo per i nerd, che è la trilogia di Matrix.

Da notare che una marca d’auto francese usa musica di un gruppo francese nei suo spot.

Al prossimo venerdì.