Eccoci come ogni anno a quel periodo in cui l’unico pensiero che abbiamo sono le FERIE!

Cioè l’astensione completa dal lavoro, un celebrare il dolce-far-niente, un tributo all’imperatore Augusto che le dichiarò.

Ma da un po’ di tempo le ferie sono diventate intelligenti, consigliate, nel peggiore dei casi forzate. In quest’ultimo caso il datore di lavoro ci obbliga all’astensione dal lavoro per permetterci di mantenerne uno.

E così mentre ci godiamo il caldo e magari un bel ghiacciolo alla menta, pensiamo già al ritorno: perché le nostre ferie sono sempre troppo corte.

E come cantava Celentano, “Il tempo se ne va”

Al prossimo venerdì, con alcuni di voi già rientrati dalle Ferie.