Franco BattiatoNiente è come sembra

Il grande Battiato ci ha appena insegnato che NIENTE E’ COME SEMBRA, infatti a partire dal 14 novembre alcuni di voi sono andati al cinema a vedere questo:

Il “bio-film” sulla vita di: Steve Jobs (che i “ragazzacci” di nonciclopedia chiamano Stefano Lavoretti), il fondatore della notissima Apple, l’azienda che una volta produceva computer che qui in Italia non conosceva nessuno:

Ed oggi il telefonino del desiderio , che tutti vogliono in Italia e in ogni altra parte del mondo:

Quindi vi ho fatto vedere il trailer di un film dove un attore, l’americano Ashton Kutcher, interpreta il ruolo dell’esperto di computer Steve Jobs.

Ma nulla è come sembra perchè di recente, in occasione della presentazione del tabley Yoga, l’ultimo “gingillo” della Lenovo, una fabbrica cinese di computer (il cui nome deriva dalle parole Legend e novo cioè nuova leggenda in un mix di inglese e latino), che qualche anno fa ha rilevato la divisione PC del colosso IBM.

Ashton Kutcher ha fatto il suo ingresso in scena e si è messo a magnificare il prodotto proprio come avrebbe fatto il suo alterego cinematografico!

Quella che è sembrata finzione al cinema si è trasformata in realtà, perchè come potete vedere nello spot (che ho visto passare anche nelle reti italiane):

e come potete leggere in questa nota ufficiale di Lenovo, l’attore americano è entrato a far parte del team di sviluppo della ditta Cinese.

A questo punto mi viene da dire che, vedere Steve Jobs (seppure in versione “cinematografica“) propagandare un tablet della IBM (seppure in salsa “cinese“) mi fa proprio uno strano effetto, un po’ come questo:

Da adesso in avanti non mi sorprenderà più niente, nemmeno di venire a sapere che in realtà questi ragazzi bevevano un Pepsi:

BUON NATALE

A venerdì prossimo

Ciao a tutti

Roberto