ABBACassandra

Oggi ho aperto con un brano degli ABBA dedicato alla figura di Cassandra, la sacerdotessa del tempio di Apollo dotata del dono di prevedere le sventure, unito alla maledizione di non essere ascoltata.

Visti i tempi che corrono io ho iniziato ad ascoltare le “cassandre”, per esempio qualche settimana fa all’indomani dell’instaurazione dell’attuale governo del nostro paese, presieduto da Matteo Renzi, vi avevo parlato di una “profezia” (o previsione se preferite) di una “Cassandra” locale il trader-blogger Giovanni Zibordi, che nell’estate del 2012 presagiva l’ascesa al governo del giovane “rottamatore”, sponsorizzata dal magnate della finanza internazionele George Soros (già “padrino” di politici di Boris Eltsin, Bill Clinto e Tony Blair).
L’interesse del multimiliardario ungherese per per il sindaco di Firenze, sembrava finalizzata ad un programma di privatizzazioni selvagge ovvero alla “svendita” delle migliori aziende pubbliche italiane.

Poi l’altro giorno, mi sono imbattuto in questo articolo di Marcello Foa, che si riferiva ad un articolo del sito del Corriere della Sera a firma di Fabrizio Massaro, che riportava una dichiarazione dell’attuale Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan

[…]Ma l’acquisto di azioni a Piazza Affari potrebbe essere solo un assaggio in vista di quella che si annuncia come la più grande operazione di privatizzazione degli ultimi anni. Lo stesso ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, non ha nascosto l’ambizione del governo di volere mettersi in scia: «L’attenzione del mercato è crescente e va sfruttata nel migliore dei modi», ha detto giorni fa a Cernobbio. L’obiettivo delle privatizzazioni è duplice: «Accrescere l’efficienza delle imprese privatizzate e ovviamente ridurre in modo consistente il debito pubblico». Il primo banco di prova potrebbero essere le Poste: «È stato avviato il processo di privatizzazione, è una sfida importante per il Paese e verrà sottoposta al vaglio del mercato». Gran parte della fortuna politica del governo si gioca sul successo delle vendite di Stato: l’incasso per il Tesoro potrebbe arrivare a oltre 15 miliardi da Poste (il cui 40% da solo vale 4-5 miliardi), Fincantieri, Enac, Cdp Reti, Sace, Grandi Stazioni,StMicroelectronics. Per i fondi si tratta di comprare a prezzi favorevoli, per le banche d’affari di guadagnare sugli incarichi di vendita.[…]

Avete letto? la mente economica di Renzi è fermamente decisa a “fare cassa” svendendo:

Poste Italiane

Lucio DallaCaro amico ti scrivo

Fincantieri

Little TonyLove Boat

CDP Reti (la divisione della Cassa Depositi e Presistiti che si occupa di finanziare le attività di gestione delle reti di distribuzione dell’energia)

Franco BattiatoEnergia

ENAC

Domenico ModugnoNel blu dipinto di blu (volare)

Sace

Andrea BocelliProteggimi

Grandi Stazioni

Johhny Cash The train of love

STMicroelectronics

LitfibaElettrica danza

Che ne dite? si tratta proprio di una bella svendita! e alla fine il nostro Ministro dopo aver dato via tutto questo ben di Dio, portrerà a casa ben 15 miliardi che copriranno il buco di bilancio del paese (di più di 2000 miliardi) come vestiti coprono le “amichette” di Robin Thicke e Pharell Williams:

A Venerdì prossimo.

Ciao a tutti

Roberto