Io me lo vedo il Renzi che alle 3 di notte, magari un po’ brillo per i festeggiamenti, si mette a canticchiare questa canzone per festeggiare gli ultimi risultati elettorali…

Il tutto mentre dall’altra parte, il Beppe, tra una tirata di antiacido e l’altra si consolava, magari con un Mozart

 

 

Scherzi a parte l’esame delle ultime elezioni ha dimostrato che TUTTI i partiti hanno perso nel raggiungere un obiettivo: riportare la gente a votare!

Più o meno quel 40% del PD dovrebbe corrispondere con delle grosse (SOTTOLINEO GROSSE) semplificazioni di ragionamento al 20% dei votanti. Stesso ragionamento anche per gli altri partiti (sempre con delle GROSSE semplificazioni): tutti dimezzati!

Le votazioni tendono quindi a sottolineare più un senso di “io non mi sento italiano” che un interesse a quello che succede nel Paese

 

Altra cosa, durante queste elezioni Europee, si è parlato pochissimo di EUROPA!

E questa è stata una costante sia di chi è pro-Europa: perché non c’è bisogno di parlare di una cosa che “ci piace”; sia di quelli anti-Europa: perché o si usano le elezioni per voler scacciare il governo in carica, oppure si riduce tutto ad un “papocchio” in cui essere anti-Europa vuol dire semplicemente essere anti-euro e viceversa!

E qui dobbiamo dire un bravi a tutti i politici che riescono sempre, in qualche modo, a non farci capire nulla e a non lavorare veramente per ridurre quell’astensionismo.

Al prossimo venerdì.