Io: ma allora? Ci sei venerdì?

Collega: no, mi prendo ferie!

Io: Aaahhh!

Collega: eh sì, mi voglio riposare! Non voglio mica diventare il più ricco del cimitero! Lascio a te questo onore!

Beh, il collega ha sicuramente ragione, anche perché ha superato i 50 e sicuramente ne sa più di me di cosa è importante nella vita.

Io da parte mia non passo far altro che rattristarmi per quello che mi ha detto: perché in quel momento ho realizzato che non potrò mai essere il più ricco del cimitero dove, probabilmente, sarò sepolto dato che nello stesso posto, ci sono persone di ben più alto rango finanziario.

Al massimo potrò chiedere di essere accompagnato degnamente, magari della banda cittadina.

Vinicio Capossela, “Marcia del camposanto”

 

E quindi?

Quindi questo sabato, mi godrò un po’ la vita: andrò a fare spese, se troverò un paio di scarpe che mi piace, le comprerò, oppure comprerò un nuovo videogioco.

Visto che non posso più essere quello più ricco del mio cimitero, allora, almeno, mi accontenterò di far credere di esserlo.

Ovvio, ma si deve sempre stare attenti all’ovvio: Frankie hi-nrg mc, “L’ovvio”

 

Al prossimo venerdì.