Abbiamo toccato il fondo!

Quando parliamo di metal, subito alla mente appaiono figure e suoni che identificano in modo preciso un genere.

Sono delle icone visive e sonore che, in una certa misura, ci rassicurano e ci fanno capire che siamo nel posto giusto e che tra poco suoni distorti e cattivi arriveranno a torturare le nostre orecchie e il nostro corpo sarà temprato da un pogare violento!

Iron Maiden, “Speed of light”

 

caratteristiche, come sembra suggerire il video, che nel tempo si evolvono e migliorano: come la grafica dei videogiochi, è migliorata ma le emozioni sono le stesse di allora come oggi!

In una musica così, la voce potente e la chitarra distorta e graffiante sono dei must: non devono mancare!

Anche in pezzi “dolci” come Metallica, “Nothing else metters”, la chitarra distorta fa la sua apparizione e la voce si fa potente

 

Questo è metal, cazzo!

Ora immaginate la mia espressione quando, in uno dei miei tanti pellegrinaggi in quel di YouTube, mi sono imbattuto in questo, il fondo dei fondi:

Babymetal, “Gimme chocolate”

 

E la Madonna! Con riferimento all’immagine che compare alle spalle delle tre…delle tre…delle tre FIGHETTE! Ma perché dobbiamo avere sul palco, ‘ste tre signorine che cantano una canzone per chiedere di avere del cioccolato e devono pure mimare, in un balletto degno della miglio Britney Spears, il prendere il cioccolatino dalla scatola!

Meglio non porci troppe domande e ritornare ad ascoltare una musica potente, monolitica! Pezzi che solo, purtroppo, i nostri “amici” tedeschi sanno  creare:

Gli Atroci, “Pennellen”

 

Dite che forse ho sbagliato l’ultimo link?

Al prossimo venerdì.