Oggi ascoltiamo un singolo brano che, grazie ad un video scanzonato, ci permette di riascoltare alcuni pesi massi della canzone italiana.

Il video in questione è quello di “Che Idea” del gruppo Flaminio Maphia.

 

Come detto prima, il video è molto scanzonato ed è costituito da un “collage” di video di cantanti più “famosi” citati rileggendoli e prendendoli in giro.

Ma quali sono?

Beh, iniziamo con una auto citazione: l’inizio è identico a quello di “Ragazze acidelle” sempre dei Flaminio Maphia.

 

tanto che all’inizio c’è il dubbio di aver sbagliato canzone.

Ma dopo pochissimo tempo arriva la prima citazione introdotta dallo stesso ballerino che possiamo ammirare in “Salirò” di Daniele Silvestri.

 

Solo il tempo di capire che dopo la magia fatta su “Silvestrino nostro” tocca a G-Max, che parte un’altra citazione. Quella di “Una vita da mediano” di Luciano Ligabue

 

bella canzone, un inno agli eterni “seconda scelta”, ma ad ascoltarla troppo la depressione è dietro l’angolo! Per fortuna, la citazione successiva è più positiva, “Serenata Rap” di Jovanotti

 

seguito dalla riconoscibilissima citazione del “Supercafone” di Piotta impegnato in discussioni “serie” Valerio Mastandrea.

 

a seguire, forse introdotto dal fatto che nella citazione precedente si parlava di andar di corpo, Articolo 31 con “Domani smetto”

 

e di rap in rap, Caparezza con il pezzo che l’ha reso famoso “Fuori dal tunnel”

 

e quindi un’altra citazione “dolce”, “Un attimo ancora” nella versione de Gemelli DiVersi

 

Naturalmente non può mancare un riferimento al tormentone in voga in quel momento, “Calma e sangue freddo” di Luca Dirisio

 

C’è spazio per il divertente video e canzone, “La vasca” di Alex Britti

 

seguito subito da quel pezzone storico che è “Quelli che benpensano” di Frankie HI-NRG MC

 

(Nota personale: son passati quasi 20 anni! La canzone è ancora godibilissima… ed esce ancora DOOM. Non è cambiato nulla!)

e dopo un giro in taxi, tutti in bici con Max Gazzè e Niccolò Fabi in “Vento d’estate”

 

E come ultima citazione, la versione originale di “Ma quale idea” di Pino D’Angiò

 

Spero vi sia piaciuto questo giretto nella musica italiana… di qualche anno fa.

Al prossimo venerdì.