Webeti è il prurale di webete.

Questo fulminante neologismo è stato creato da Enrico Mentana; se fate una rapida ricerca in internet troverete che ne fa risalire la paternità all’utente Ginzo (rif. http://xmau.com/gergo/w.html), ma l’uso che ne fa Mentana è completamente diverso e va a indicare una persona che nel Web è un Ebete.

Un utente che stacca il cervello e, leone da tastiera, esprime il suo pensiero su qualcosa anche se non capisce di cosa si sta parlando e spesso riportano come se fossero proprie idee di altri.

Son simili a dischi incantati, ostinati e ripetitivi.

E “The beat goes on” (e “il ritmo si ripete”)

 

Ancora complimenti a Mentana.

Al prossimo venerdì.