ovvero non ci sono più i tormentoni di una volta!

Per quei pochi fortunati che, magari!, si sono già trasferiti su Marte grazie a Elon Musk, ho l’onore di presentarvi l’ultimo (almeno fino a 5 minuti fa) tormentone musicale di internet:

 

Ehm…sì…cioè… Questa roba che nella smorfia viene indicata col numero 71, è da un po’ di tempo condivisa da molti e descritta con parole tipo “non vi uscirà più dalla testa” e “vi perseguiterà”.

Sinceramente, io l’ho ascoltata 3 o 4 volte, la trovo ributtante e l’unica cosa che mi porta alla mente è il nuovo iPhone.

Senza scomodare quel capolavoro un po’ vintage ma immenso che costa notti insonni al sottoscritto ogni volta che l’ascolta per più di 10 secondi:

“Popo corn”, degli Hot Butter:

 

(Nota personale: ogni volta DEVO ascoltarla tutta!)

Potrei ripiegare sul sempre verdissimo PSY e la sua “Gangnam Style”

 

o  viaggiare nel tempo fino al 1963 per ricordarvi che “Bird is the word” (cioè “la parola è uccello”)

“Surfin’ bird”, The Trashmen

 

giusto solo per dimostrare che non basta ripetere le stesse parole e avere una musica sempre uguale per riuscire a diventare un vero tormentone!

E voi,  da quale tormentone siete tormentati?

Al prossimo venerdì.