In questo video è riassunto tutto il Bob Dylan post Nobel.

 

Come sapete, e se non lo sapete adesso ve lo dico io, Bob Dylan ha vinto il premio Nobel per la letteratura.

Stando a quanto si legge sui giornali, dopo l’annuncio, dopo le naturali e innumerevoli critiche per aver scelto un cantante come rappresentante della Letteratura, si aprì un vero e proprio balletto in cui Bob prima diceva di andare, poi smentiva, poi diceva forse. Esattamente come Nanni Moretti nel film “Ecce Bombo”, video di apertura.

Non è la prima volta che qualcuno non ritira o rifiuta, si veda ad esempio questo articolo, e sicuramente non sarà l’ultima.

Dobbiamo scandalizzarci per questo? Personalmente credo di no, anche perché non è la prima volta che Dylan non ritira un premio.

Dobbiamo scandalizzarci perché un cantante è stato scelto per quello che, forse, è il premio più culturale di tutti?

Anche in questo caso ritengo di no.

Il mio no è motivato da un articolo che lessi molti anni fa in cui si raccontava come un professore dell’Università di Venezia utilizzasse le canzoni di Dylan per insegnare l’inglese ai suoi studenti e anche come esempio di poesia inglese/americana.

(Nota personale: mi spiace di non riuscire a ritrovare quel articolo)

Sicuramente dopo il Nobel a Dario Fo quello dato a Dylan riconferma che la concezione di letteratura sta cambiando con il tempo.

 

Al prossimo venerdì.