Nel 1993, Wim Wenders girò “Così lontano così vicino”, seguito de “Il cielo sopra Berlino”.

Nel film si parla degli angeli e di come ci osservino da vicino. Invisibili ai nostri occhi, ci aiutino nelle vicende quotidiane.

In una scena, c’è anche Michail Gorbačëv intento a scrivere un discorso, che viene aiutato a trovare le parole più adatte

 

Questo essere vicini ma invisibili, è stato anche il tema del video che gli U2 composero per il film, Stay (Faraway So Close):

 

Ho trovato sempre molto poetica questa idea che vicino a noi ci siano dei “messaggeri di luce” che ci assistono e l’idea che degli angeli “musicisti” aiutino degli aspiranti cantanti mi è sempre sembra in linea con

Certo, qualcuno è fortunato e ha per angelo Bono altri, tra cui credo di esserci io, hanno Ruggero de I Timidi, “La canzone dell’estate”

 

Il testo è un omaggio satirico a Battiato, citato anche nei ringraziamenti alla fine del video, specialmente quando cita “il kebabbaro” che riporta alla mente pezzi quali “Centro di gravità permanente”

 

o “Cuccurucucù”

 

(Nota personale: ma anche gli occhiali da sole sono un rimando al Maestro?)

Personalmente nella base ritmica ci sento anche un po’ di Talking Heads con la loro “Naive melody (this must be the place)”

 

Una cosa è certa, per fare video e canzoni demenziali e fare così tante citazioni, ci vuole un bel po’ di cultura!
Sarei curioso di sentire voi che avete da dire.

 

E con questo, non vi dico al prossimo venerdì ma:

Ci rivediamo dopo le ferie!

Annunci